CLASSE QUARTA, ANNO SCOLASTICO 2015-2016

Progetto matematica:   “LOGICA-MENTE”

Questo progetto è stato sviluppato in due percorsi ben differenziati: lo studio dei principali concetti di Geometria e l’acquisizione delle competenze logico–matematiche.
Con l’aiuto di tecniche ludiche e espressive, fondamentali per l’approccio al pensiero logico, gli alunni hanno esperimentato l’utilizzo degli strumenti necessari per rappresentare sul piano le figure geometriche.
Il secondo percorso è stato quello di acquisire le competenze necessarie nell’area logico-matematica. Con la risoluzione collettiva di problemi di vario genere su temi di vita comune, ho applicato  gradualmente un metodo più curato e più  soddisfacente.
E’ stato positivo il metodo utilizzato sugli “errori”: lavorare su ciò che collettivamente si sbaglia ha portato buon frutto e consentito il superamento degli errori più evidenti.

Progetto educazione al suono: “FLAUTO DOLCE”

Il progetto è stato introdotto con una breve presentazione della teoria musicale, successivamente si è passati allo strumento vero e proprio.
Gli alunni hanno potuto  decodificare alcuni segni grafici utilizzati nella moderna notazione musicale al fine di giungere alla esecuzione di semplici partiture musicali.
I brani eseguiti sono stati:

a)    Esercizi propedeutici all’introduzione e all’utilizzo del flauto dolce
b)     Donkey Round
c)     Dolce sentire (Prima parte)

L’esecuzione dei semplici esercizi con il flauto è stato molto divertente, è stata un’esperienza di apprendimento attiva e giocosa, dove i principali momenti, teoria e pratica, sono stati approcciati in modo semplice e graduale.

Progetto di storia:
“LA SARDEGNA IN ETÀ NURAGICA”

Questo miniprogetto è stato svolto durante il secondo quadrimestre.

L’insegnante  ha anticipato a quest’anno lo studio della civiltà Nuragica, poiché comprende la valorizzazione della propria cultura regionale. Dopo la conoscenza della teoria di suddetta Civiltà, ci si è avvalsi dell’aiuto dell’archeologa Irene Sanna.
Il progetto è stato svolto con dinamiche storico-culturali, storia del popolamento, l’archeologia della produzione e la cultura materiale che hanno interessato il territorio della Sardegna in età nuragica.
•    Gli alunni hanno conosciuto il proprio territorio e la loro storia.
•    Hanno imparato a conoscere la specificità nuragica in relazione alle altre civiltà del mediterraneo.
Il progetto è stato sviluppato in due incontri:
Primo incontro: il giorno  8 aprile 2015: abbiamo visitato il Museo Archeologico “G. A. Sanna” di Sassari, è stata inquadrata l’età del Bronzo e del Ferro attraverso lo studio dei reperti presenti nel museo e la compilazione di schede apposite.

Secondo incontro: con l’aiuto dell’archeologa Irene Sanna, gli alunni hanno riprodotto  in classe alcuni manufatti ceramici presenti al museo.
Inoltre gli alunni hanno realizzato elaborati, disegni, testi e schede compilate durante la visita ai monumenti.
Per concludere il progetto abbiamo visitato il complesso nuragico di Palmavera (Alghero).
Il miniprogetto è stato coinvolgente e approfondito anche con una serie di diapositive all’interno della scuola.

Progetto Ministeriale di Cittadinanza e Costituzione:
“ GENERAZIONI CONNESSE”

 Lo scopo del progetto: trovare strategie di  mediazione e prevenzione per un uso consapevole e creativo delle nuove tecnologie.
É stato utile per gli alunni, poiché hanno conosciuto le potenzialità espressive di internet e hanno preso consapevolezza dei rischi connessi alla violazione della privacy, al caricamento di contenuti inappropriati, all’adozione di comportamenti scorretti e pericolosi per sé  e per gli altri. Per gli incontri è stato necessario l’approccio al tema da parte di una pedagogista: Monia Satta, che ha presentato il progetto anche ai genitori.
Come conclusione abbiamo presentato un indice ragionato per realizzare la E- Safety Policy e compilato un questionario finale.
Il progetto così strutturato ha la durata di tre anni.
L’anno successivo si continuerà su questa stessa via, col sostegno di esperti e alcune visite alla Polizia postale e scientifica.

Progetto: “PUNTO- VOLLEY”  e  “CONI”

Con l’aiuto di un tutor il progetto si è sviluppato con la compresenza delle insegnanti di classe, due ore al mese per ciascuna.

Gli alunni hanno saputo gestire la propria persona nel gruppo, progettando esperienze comuni: il tutor ha saputo coinvolgere gli alunni nel rispetto delle regole, fornendo momenti di confronto fra coetanei per lo sviluppo di un corretto concetto di competizione.

Inoltre in ambito educativo si è tenuto di grande importanza: saper coordinare i movimenti, potenziare le abilità sensoriali e ritmiche, utilizzare il corpo per esprimere e mozioni e dimostrare autonomia nella cura di sé.

Il progetto si è concluso con  un saggio sportivo volley e CONI, dove gli alunni si sono esibiti nella dimostrazione di vari esercizi motori, appresi, durante le ore di educazione motoria.

Progetto :
“ ANCHE QUEST’ANNO È GIÀ NATALE”

La piccola recita di Natale è stata presentata il 21 dicembre 2015 alla presenza dei genitori nella palestra della scuola.

Gli alunni sono stati coinvolti in una serie di poesie singolari e di gruppo, per dare più enfasi al vero e proprio significato di tale festa ormai contaminata da prodotti economici esibiti nelle vetrine dei negozi della nostra città.

Il messaggio della recita era quello di pensare a ciò che non ha prezzo materiale, ma spirituale. Il Natale vero è quello dei poveri, che attendono con gioia il rinnovo di quella Pace che è scesa nel mondo 2016 anni fa.

Gli alunni hanno ricordato i popoli in guerra, la fame, la mancanza di lavoro. Pensare  a questi problemi e immedesimarsi in essi è il vero Natale. Natale ci sarà quando ciascuno di noi sarà in pace con il prossimo, quando impareremo a condividere quel poco che abbiamo e saremo capaci di aiutare gli altri, senza aspettare di essere ricambiati.

PROGETTO:  “Mettiamoci alla prova”

Questo progetto nasce dalla necessità di potenziare le prove standardizzate INVALSI.

Dagli ultimi risultati nazionali si è ricavato che la nostra scuola è debole nelle prove di comprensione di diversi generi letterari; perciò tutte le classi hanno aderito a un  progetto in cui gli  alunni si possano esercitare a questo tipo di impostazione di prove.

La classe quarta ha lavorato molto sui testi, facendo simulazioni di verifiche INVALSI. Da ciò si è ottenuto un piccolo passo in avanti con buon livello di superamento di tali prove.

L’insegnante
Maria de los Angeles Pliego

Sassari 30/ 06/ 2016

Lascia un commento