CLASSE TERZA, ANNO SCOLASTICO 2014-2015

“Alla ricerca dei dinosauri”

Gli alunni della classe terza sono stati coinvolti attivamente ad affrontare il progetto, con strumenti, metodi, contenuti, lessico appropriato e tecniche manipolative, finalizzate alla conoscenza e acquisizione di un metodo di studio.

Il progetto è stato articolato nel seguente modo:

A)  Lettura del libro “La preistoria” di Nadia Vittori.

La lettura del libro è servita come  introduzione alla preistoria e per spiegare il mito: racconto fantastico che aveva lo scopo di spiegare quello che la mente dell’uomo  trovava inspiegabile. Gli alunni hanno  realizzato attività  iconografiche inerenti ai miti, esposti in classe.

B) Le ere geologiche

Gli alunni  hanno messo in relazione le informazioni  delle ere geologiche, ricavate dalle ricerche  nelle enciclopedie, libri, riviste e da internet. Successivamente hanno interpretato le fonti  rappresentando le  fasi della Terra e l’ evoluzione delle diverse ere con la tecnica del riciclaggio.

C) Composizione di una fiaba preistorica

Una volta acquisite le prime conoscenze preistoriche, gli alunni hanno realizzato delle fiabe con sfondo mitologico,  arricchite dalle nozioni e ricerche  apprese lungo il percorso didattico.

D) Il lavoro del paleontologo.

Con l’intervento dell’archeologa Irene Sanna,  gli alunni  hanno individuato e utilizzato fonti per ricostruire il passato, osservando direttamente utensili, armi e  statuette  preistoriche. Hanno ottenuto informazioni utili sull’origine  dei vari reperti e fossili esposti al Museo Sanna . Inoltre  in classe , con materiale archeogiocando , gli alunni muniti di martelli  e scalpelli  hanno fatto gli archeologi, estraendo reperti da blocchi di gesso.

E)Fossili.

Gli alunni hanno  realizzato dei fossili  con la tecnica dello stampo,utilizzando gesso, acqua, e  successivamente tempere per dipingerli.  E’ stata una esperienza manipolativa didattica molto efficace per consolidare le conoscenze acquisite.

F)Pitture rupestri.
Realizzazione di pitture rupestri fatte da carboncini e gessetti.

Questo tipo di metodologia didattica si è rilevata più efficace rispetto al solito, forse perché più concreta e pratica. Alla fine di questo progetto sono soddisfatta oltre che entusiasta perché è stato più innovativo rispetto alle solite lezioni.

“Matematicando”

Il progetto è stato realizzato con una didattica particolare “la sfida in velocità e memoria” per l’ acquisizione di tabelline, domande di logica e probabilità, per la risoluzione delle quattro operazioni alla lavagna e per identificare le diverse figure piane.
Il progetto è  stato finalizzato per l’ acquisizione “più facile e giocosa” dei concetti di base della Matematica per renderla più accessibile allo studio.
La metodologia è consistita nella destrezza e utilizzo corretto  del materiale didattico  come righello, goniometro e compasso per la realizzazione di figure piane e assi di simmetrie.

L’utilizzo delle strumentalità didattiche  ha suscitato un proficuo consolidamento degli apprendimenti,  gli alunni che presentavano  difficoltà di memorizzazione hanno consolidato gli apprendimenti. Con l’aiuto della manipolazione gli alunni  hanno superato la fase iniziale, dimostrando più sicurezza nell’utilizzo del materiale e più motivati per lo studio della Matematica.
Tutti sanno utilizzare bene il righello e il goniometro e sanno ottimamente tracciare angoli di diversa misura;  riconoscono le figure piane e solide e hanno “tutti” memorizzato le tabelline, anche gli alunni più scarsi.

Educazione ambientale

 La classe terza ha partecipato al progetto coordinato dall’ Associazione “Adotta un albero” sul tema di prevenzione per gli incendi boschivi. Il progetto prevedeva un’uscita didattica alla Stazione Forestale di Lu Traineddu, dove gli alunni sono stati coinvolti direttamente dal responsabile del Corpo forestale ad essere più responsabili dell’ambiente che li circonda, a proteggerlo, a curarlo e soprattutto a sensibilizzare “gli altri” a proteggere e rispettare la natura.
Il progetto si è concluso con un “plastico” realizzato dagli alunni da presentare alla Galleria  Auchan, nel quale ogni alunno ha scritto una poesia o un disegno ispirato all’ esperienza vissuta nel luogo.

Gli alunni hanno partecipato anche ad una gita scolastica alla Fattoria “La Fonte” a  Burgos.
A  contatto diretto con l’ambiente campestre hanno potuto ammirare gli asinelli bianchi dell’Asinara, i cavalli, i tacchini, le faraone, i cinghiali, i lama e tanti altri animali.
Gli alunni hanno sperimentato le tecniche dell’ elaborazione dei prodotti primari partecipando ai laboratori del formaggio e della pasta.

“NATEALE NEL PAESE DI GESU”

Come sempre a Natale gli alunni si sono esibiti in una recita intitolata “Natale nel paese di Gesù”, hanno potuto partecipare con scenografie, canti e danze che hanno reso il clima più armonioso nel contesto natalizio, trasmettendo pace, serenità, generosità e altre emozioni scaturite dalle riflessioni che la recita  stessa comportava.

MARIA E GIUSEPPE                       I TRE RE MAGI

 

Ins. Maria de los Angeles Pliego
Sassari 10/06/2015

 

Lascia un commento